E’ tempo di guadagni in Borsa: chi vuole approfittarne lo faccia, ma non perda tempo!!!

Eccoci di nuovo! Come da manuale a fine gennaio i mercati hanno corretto riportandosi sui supporti ( 9.000 per il Dax e 1750 per l’ SP500 ). Da lì il rimbalzo che ha spinto di nuovo i listini verso i precedenti massimi. Se  gli stessi saranno superati a breve il mercato continuerà la corsa senza frenate ma se ciò avvenisse dopo un’altra correzione e conseguente nuovo rimbalzo sui supporti sopra indicati sarebbe anche meglio.

 

La novità assoluta è che anche la Borsa Italiana ( merito di Renzi ?) ha scavalcato la resistenza a quota 20.000, spartiacque importante tra un contesto positivo ed uno negativo. Anche in questo caso una prossima futura correzione con ritorno su tale valore  (adesso diventato supporto) con successivo rimbalzo sarebbe davvero un gran bel segnale al rialzo.

Il mercato giapponese, come ci aspettavamo, ha corretto e si trova adesso sul supporto a 14000 punti. Nel precedente articolo, con l’indice Nikkey a quota 16.000 suggerivamo di ridurre del 50% le posizioni; adesso siamo del parere che sulla tenuta dello stesso, è opportuno reinvestire la liquidità in precedenza ricavata dalla vendita delle posizioni.

 

Guardando al futuro, lasciando perdere il comparto obbligazionario che anche quest’anno non darà ritorni in termini crescita di valore del portafoglio. e tutte le altre forme di allocazione del risparmio proposte dai vari attori del mercato (Banche e Posta) quali conti deposito/buoni postali/etc. che hanno lo scopo di far fare profitti solo a chi vende i prodotti e non certo al risparmiatore, segnaliamo l’opportunità di diversificare il portafoglio acquistando prodotti legati al  comparto MATERIE PRIME fortemente penalizzato negli ultimi 5 anni dalla congiuntura economica internazionale e che sembra essersi adesso stabilizzato valori interessanti per fare buoni futuri profitti se nei prossimi mesi la crescita economica prenderà forza. A tale proposito pubblichiamo di seguito uno spaccato dei prezzi/variazioni e relativo grafico dei componenti il comparto.

Ringraziamo infine tutti coloro che dopo averci seguito ” di nascosto” in questi anni hanno deciso di rivolgersi a noi per condividere insieme un percorso di tutela e crescita dei propri consapevoli che l’obiettivo, come gli interessi reciproci, sono comuni.

Rag. Fabrizio Baglini   – tel. 335 6062559.