BORSE E MERCATI NEL 2016 E PROSPETTIVE PER L’ANNO A VENIRE.

Si conclude con oggi  l’anno borsistico 2016 caratterizzato  per tutti i mercati da un’inizio pesantissimo, un proseguo d’anno in sordina, un mese di dicembre in buon recupero, cosa che ha portato l’indice ESTX50  ( principali 50 aziende Europee) a chiudere con un modesto rialzo di 2,90 punti percentuali rispetto ad inizio anno.

estx50-eur-30-12-16

La borsa italiana da par suo dopo essersi smarrita fino ad un meno 25% circa ha recuperato e chiude con un bel – 10,30%.

ftse-mib-30-12-16

Gli States hanno dimostrato ancora una volta di esser il mercato più solido e meno volatile, l’SP500 chiude con un bel +10% per la gioia di chi ha puntato anche nel 2016 sul mercato USA.

sp500-30-12-16

La borsa Giapponese ha chiuso l’anno in assoluto pareggio

nikkey-30-12-16

la Cinese in calo del 12 circa.

cina-30-12-16

Pensando al prossimo futuro noi pensiamo che il quadro economico e politico attuale continui a favorire gli asset azionari rispetto alle obbligazioni. Se TRUMP confermerà la politica fiscale che ha promesso intraprendere probabilmente i mercati USA  proseguiranno il loro slancio verso nuovi massimi, il dollaro forte favorirà le esportazioni UE mentre i mercati emergenti risentiranno della loro forte esposizione dei loro debiti cumulati in dollari; alleggeriamo quindi le posizioni su queste aree mentre continuiamo a mantenere ed anzi incrementare leggermente le posizioni sul mercato Russo dal momento che il rapporto apparentemente idilliaco tra Trump e Putin dovrebbe continuare a favorire la ripresa di questo mercato che già in corso d’anno ha saputo risalire la china dopo un 2015 molto difficile.

In sostanza indichiamo il nostro asset ideale in 65% azioni  e 35% obbligazioni di ( tra queste una metà circa agganciate all’inflazione area Euro, che pare pian piano in ripresa, ed il resto suddiviso tra paesi est Europa e titoli high yield globali), per i governativi non c’è …trippa!

Auguriamo a tutti un sereno nuovo anno.

Il Team di BAGLINI FINANZA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.